“Sottosuono”

ll progetto fotografico di Wolfango De Spirito racconta la scena musicale alternativa e poco conosciuta tra Bologna e Milano.
Questo lavoro si divide in tre partiture, dai gruppi indie-rock, a quelli punk sino ai particolari impregnati di suoni silenziosi, passando dalla metropoli alle periferie, seguendoli in garage sconosciuti e in vecchi bar poco raccomandabili.
La caccia al “suono” si è svolta in vari modi: passaparola, ascoltando radio semisconosciute che svelavano i luoghi dove poter ascoltare i nuovi suoni nascenti o semplici casualità cercate nelle notti solitarie camminando per strada facendosi guidare soltanto dal richiamo dei suoni.
La musica mischiata a passione, sudore, fumi di alcool, dita callose, voci talmente intense da uscire fuori dall’immagine e far sì d’oltrepassare la foto e raggiungere le orecchie e il cuore di noi spettatori.